Martedì, Luglio 25, 2017

by Pisaonline.it

Turismopisa.it sbarca in rete potenziato dall'enorme visibilità nazionale ed internazionale dello storico portale PisaOnline.it!!!

Valdera e Colline Pisane

Ponsacco

Ponsacco - Villa NiccoliniPonsacco

Di importanza strategica in quanto posto al confine tra le repubbliche di Pisa e Firenze, Ponsacco fu teatro di frequenti scontri. È di questo periodo la nascita dell'attuale centro storico, un tempo circondato da bastioni e mura, poi distrutte dai Fiorentini.
Ponsacco è conosciuta come Città del Mobile e dell’Arredamento: il secondo dopoguerra ha visto lo sviluppo di tante piccole imprese artigiane dedite alla produzione di mobili e articoli d’arredamento, tradizione che continua anche oggi. Su iniziativa dei mobilieri di Ponsacco nel 1947 fu inaugurata la Mostra Permanente del Mobilio, i cui sette piani ospitano oggi oltre un centinaio di stand di camere, cucine, soggiorni, salotti e complementi d’arredo.

Leggi tutto: Ponsacco

 

Pontedera

PontederaPontedera

Il nome di Pontedera è legato a quello della Piaggio dal 1924, quando l'ingegnere genovese Rinaldo Piaggio vi trasferì parte della sua industria di costruzioni aeronautiche, che dopo  la Seconda Guerra Mondiale fu convertita in fabbrica di motocicli, partecipando al boom economico degli anni Sessanta e trasformando il volto della città.

Pontedera è oggi sede del Museo della Fondazione Piaggio "Giovanni Alberto Agnelli", che espone i numerosi modelli prodotti dall'azienda oltre ad un vasto archivio storico. In un vecchio capannone è ospitato il Polo Sant’Anna Valdera, centro d’eccellenza della robotica e della tecnologia informatica.

Leggi tutto: Pontedera

 

Santa Luce

santa Luce - LagoSanta Luce

Documentata fin dal IX secolo, Santa Luce  conserva oggi solo alcune tracce della rocca e della struttura urbanistica medievale, oltre ad una pieve romanica nella vicina frazione Pieve di Santa Luce quasi distrutta dal terremoto che nel 1846 colpì l’area delle Colline Pisane.

Sono tuttavia la natura e l'ambiente a caratterizzare il territorio comunale. I boschi di Santa Luce sono attraversati da sentieri e percorsi trekking a piedi e in bicicletta. L'oasi LIPU del lago artificiale di Santa Luce dispone di un centro visite e laboratorio didattico, percorsi natura attrezzati e postazioni per gli amanti del bird watching.

Leggi tutto: Santa Luce

   

Terricciola

TerricciolaTerricciola

Borgo di origine etrusca, come documentato dalla recente scoperta di una necropoli nelle frazioni di Morrona  e Soiana, in epoca medievale Terricciola aveva un sistema di torri difensive, da cui il nome, derivato dal latino turris. Della contesa tra Pisa e Firenze rimane il ricordo nel simbolo comunale, dove sono presenti metà giglio fiorentino e metà croce pisana.

Pur essendo borgo rurale, Terricciola presenta nel territorio luoghi di interesse artistico, come il Santuario della Madonna di Monterosso, opera quattrocentesca di Masolino da Panicale, la Villa Gherardi Del Testa e la Badia Camaldolese di Morrona, oggi all’interno di una vasta tenuta.

Leggi tutto: Terricciola

 

Valdera e Colline Pisane

Valdera e Colline PisaneValdera e Colline Pisane

Il paesaggio di questa campagna tipicamente toscana è caratterizzato da dolci colline intervallate da modesti corsi d’acqua che si ricongiungono al fiume Era, ma è anche il risultato dell’intensa attività agricola presente fin dall’antichità. Qui la natura e le mani dell’uomo si sono unite per la conservazione di un paesaggio straordinario.

 Il territorio conserva in gran parte le proprie origini contadine: la campagna è lavorata con cura, con gli alberi da frutta che imperano in pianura, le colline arabescate da oliveti e filari di viti, le numerose aziende agricole che producono vino, olio, frutta, ma anche grano e girasole.

Leggi tutto: Valdera e Colline Pisane

   

Pagina 3 di 3

Prenotazioni Alberghi Pisa

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)French (Fr)Español(Spanish Formal International)Nederlands - nl-NLČeština (Česká republika)

Inserisci la tua email
per ricevere gli aventi di Pisa e provincia:

Login Form